Olio di canapa: perché fa bene alla salute?

Negli ultimi anni si è parlato molto dei mille utilizzi della canapa. Ultimamente infatti si è investito molto per quanto riguarda i suoi effetti terapeutici per diversi disturbi, dai dolori mestruali al Parkinson. Questa pianta però possiede davvero moltissime proprietà che possono essere impiegate negli ambiti più disparati. Per esempio: sapevate che se ne può ricavare anche un olio che non solo dona un gusto inconfondibile ai vostri piatti, ma che è anche molto utile per la salute del nostro organismo? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’olio di canapa, in particolare per quanto riguarda la sua introduzione nella alimentazione dei bambini.

Olio di canapa: benefici e proprietà

Come prima cosa bisogna specificare che l’olio di canapa di cui parliamo non è quello a base di CBD utilizzato per il trattamento dei dolori muscolari. L’olio a base di CBD viene infatti venduto dagli appositi rivenditori di cannabis light, mentre l’olio di canapa per utilizzo strettamente alimentare lo potete trovare in qualsiasi supermercato ben fornito. L’olio di canapa, quindi, non possiede le stesse proprietà rilassanti e antidolorifiche rispetto a quello specificamente a base di cannabidiolo (CBD). Ciononostante, possiede altre proprietà non meno importante o interessanti, specialmente per la nostra dieta.

Fatta questa premessa, possiamo comunque affermare che questo olio si ricava, ovviamente, dalla medesima pianta di Cannabis sativa. L’olio viene estratto dai semi (che ne contengono circa il 30%) tramite spremitura classica o tramite l’utilizzo di specifici solventi. L’olio di semi di canapa si presta a diversi utilizzi: da combustibile a impregnante per il legno, lubrificante o ingrediente impiegato nella cosmesi. Quello ci interessa però è il suo utilizzo in cucina.

Tra le proprietà dell’olio di canapa infatti possiamo trovare una grande quantità di acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6. Questo lo rende uno dei migliori condimenti da utilizzare non solo come integratore per gli adulti, ma sopratutto per i bambini, anche durante la fase dello svezzamento. Pochi alimenti sono infatti così ricchi di omega 3 e omega 6, sostanze fondamentali per il corretto sviluppo dei più piccoli. Spesso queste sostanze vengono integrate nella dieta dei bambini tramite apposite capsule in gel, talvolta mal tollerate dai più piccoli.

L’olio di canapa, al contrario, può essere utilizzato come condimento al posto del classico olio extravergine di oliva (o alternando i due oli). L’unica accortezza è quello di utilizzarlo sempre a crudo, in quanto i benefici dell’olio di canapa vengono meno con il calore (olio termolabile).

Oltre all’apporto di omega, l’olio di canapa è ricco di Vitamina A, B1, B2, C, E, e PP, oltre a ferro, calcio, magnesio e potassio. La quantità di cannabinoidi presente in questo olio è tale da non provocare un effetto tangibile, ma comunque può essere in grado di rafforzare il sistema immunitario e garantire la salute del sistema nervoso.

Altri benefici importanti

Oltre a quanto già detto, è importante menzionare altri motivi per cui l’olio di semi di canapa dovrebbe essere sempre presente nel vostro frigo:

  • aiuta a regolare i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di infarto e ictus
  • stimola il sistema immunitario, in particolare per quanto riguarda le sindromi influenzali
  • si può utilizzare per contrastare malattie e infiammazioni cutanee (psoriasi, eczemi, dermatiti) e micosi
  • attenua i dolori muscolari anche cronici e quelli dovuti al ciclo mestruale
  • è spesso impiegato in funzione di supporto nella cura delle patologie ossee come artrosi, osteoporosi e artrite, nonché per le patologie neurologiche e psichiatriche (ansia, epilessia, depressione, autismo, disturbi della memoria e del sonno, eccetera)

Come utilizzare e conservare l’olio di canapa

Infine, alcuni consigli utili:

  • preferite sempre l’olio di semi di canapa spremuto a freddo e da agricoltura biologica
  • conservate l’olio in frigo poiché è soggetto a irrancidimento
  • deve essere utilizzato sempre a crudo in quanto con il calore perde le sue proprietà e, invece, sviluppa sostanze nocive
  • Uno o due cucchiaini di olio di semi di canapa al giorno, sia per gli adulti che per i bambini, possono aiutare a contrastare dolori muscolari, disfunzioni del metabolismo, malattie respiratorie come asma o sinusite, dermatiti, patologie del tratto gastro-intestinale e squilibri ormonali femminili, cisti ovariche e dolori mestruali.